Rai Movie

  • Il 13 febbraio 1996, all’età di 55 anni, moriva Krzysztof Kieślowski, regista, sceneggiatore e documentarista polacco.  Tra i film che gli hanno regalato il successo internazionale, abbiamo scelto di ricordarlo attraverso la famosa trilogia dedicata ai colori della bandiera francese e ai valori che rappresenta.

    Mercoledì 13 alle 00.15
    Tre colori: Film Blu (Trois couleurs: Bleu)
    di Krzysztof Kieślowski (Francia, 1993)
    con Juliette Binoche, Benoit Regent, Florence Pernel, Charlotte Very

    Parigi. In un tragico incidente stradale perdono la vita Patrice de Courcy, celebre compositore, e la figlia di sette anni, mentre la moglie Julie se la cava con lievi ferite. Al risveglio in ospedale, quando scopre la verità, Julie cerca di togliersi la vita, ma non ci riesce. Decide allora, di rifiutare qualsiasi legame con il passato e disfacendosi di tutto ciò che apparteneva alla sua vita precedente inizia un lungo percorso di annullamento affettivo della realtà. Non riuscendo, però, a cancellare la sua esistenza Julie sarà costretta a fare i conti con il passato, il presente e anche con il futuro.

    Primo capitolo della trilogia ispirata ai colori della bandiera francese e ai rispettivi valori che rappresentano, Liberté, Égalité, Fraternité. Il colore Blu corrisponde alla libertà e, paradossalmente, il regista sceglie di raccontarla attraverso la perdita. Una libertà assoluta ed estrema perché elimina qualsiasi legame con la realtà materiale. Per essere davvero liberi, però, si può prescindere dai beni materiali, ma non dalla capacità emotiva… Leone d’Oro al miglior film e Coppa Volpi per la miglior interpretazione femminile a Juliette Binoche alla Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia 1993.

    Tre colori: Film Bianco

    Mercoledì 13 all’1.50
    Tre colori: Film Bianco (Trois couleurs: Blanc)
    di Krzysztof Kieślowski (Francia, 1994)
    con Zbigniew Zamachowski, Janusz Gajos, Jerzy Stuhr, Julie Delpy

    A Parigi Karol Karol, esperto parrucchiere polacco, ha sposato la bellissima Dominiqu che, però, dopo sei mesi chiede il divorzio perché il matrimonio non è stato consumato. Nonostante la disperata richiesta di Karol per ottenere tempo al fine di riconquistare la moglie, il giudice decreta la separazione, poco convinto dalle argomentazioni di Karol che parla un francese stentato. Sarà l’inizio di un’odissea che riporterà l’uomo in patria. Dapprima coinvolto in un apparente omicidio e, in seguito, diventato ricchissimo grazie al suo lavoro, Karol iuscirà a tornare in Francia per ordire una vendetta ai danni della ex-moglie, finalmente confrontandosi con lei ad armi pari.
    Secondo capitolo della trilogia, il bianco è rappresentativo del tema dell’uguaglianza che Krzysztof Kieślowski interpreta come un’aspirazione da realizzare, un fine, piuttosto che un diritto dell’essere umano. Sarà questa la molla che spingerà il protagonista a sovvertire completamente il proprio destino.

    Tre colori: Film Rosso

    Mercoledì 13 alle 3.20
    Tre colori: Film Rosso (Trois couleurs: Rouge)
    di Krzysztof Kieślowski (Francia, 1994)
    con Irène Jacob, Jean-Louis Trintignant, Frédérique Feder, Jean-Pierre Lorit

    Ginevra. Valentine è una modella impegnata nella preparazione di una sfilata e di una campagna pubblicitaria, e ha un fidanzato Michel, in viaggio per lavoro. Per salvare un cane investito da un giudice in pensione, la giovane modella inizierà ad assillare il magistrato affinché si prenda cura dell’animale e scoprirà che, per sfuggire alla solitudine, l’uomo spia le conversazioni dei vicini… Attraverso di lui conoscerà Auguste e Karin, una coppia apparentemente innamorata e la sua vita s’intreccerà inaspettatamente con il destino di tutte queste persone.
    Terzo e ultimo capitolo della trilogia che Krzysztof Kieślowski ha dedicato ai tre colori della bandiera francese e, di conseguenza, al motto della rivoluzione francese, Liberté, Égalité, Fraternité.
    Il regista sviluppa il tema della fraternità nel confronto tra la giovane modella desiderosa di aiutare tutti e il misantropo giudice convinto della cattiveria del mondo. Il film fu candidato alla Palma d’oro al 47° Festival di Cannes e all’Oscar 1995. I protagonisti di Film Blu (Juliette Binoche e Benoît Régent) e Film Bianco (Julie Delpy e Zbigniew Zamachowski) fanno un’apparizione cameo nel terzo episodio della trilogia ed è possibile riconoscerli tra i superstiti del disastro navale nel finale del film.

  • Scrivi un commento


    Nota: La moderazione dei commenti è attiva. Questo potrebbe ritardare la pubblicazione del commento.

Calendario

marzo: 2013
L M M G V S D
« Feb   Apr »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Search

Film e Programmi in onda

Tutti i programmi di Rai Movie