Rai Movie

  • Ritratto giovanile di Alberto Lattuada

    Ritratto giovanile

    Scomparso il 3 luglio di dieci anni fa all’età di 91 anni, Alberto Lattuada era in effetti praticamente sparito dalle scene una decina di anni prima, dopo aver firmato un paio di lavori televisivi, essere comparso in un breve ma incisivo cammeo nel film Il Toro (1994) di Carlo Mazzacurati ed essere stato oggetto di un affettuoso ritratto da parte di Daniele Luchetti. Che oggi il suo nome venga ricordato così di rado è forse il destino inevitabile di un regista che, pur rivestendo un ruolo centrale attraverso 45 anni di cinema italiano ha sempre evitato la tentazione di allinearsi alle tendenze via via in voga nell’industria e che, come ha scritto Callisto Cosulich nell’introduzione del libro I film di Alberto Lattuada (Gremese, 1985), “mai si è abbandonato ai capricci d’autore, ritenendosi anzitutto un servitore del pubblico”.

     

    Una scena da "L'educazione fisica delle fanciulle"

    Una scena da “L’educazione fisica delle fanciulle”

    A questo autore eclettico (ma sempre molto attento a quanto si diceva di lui, e premuroso nel contribuire personalmente a evidenziare le linee tematiche che percorrevano la sua filmografia – riaffermando, in interviste e scritti, come nella varietà della sua produzione non mancasse mai una coerente fedeltà ad argomenti come “il culto della bellezza, la simpatia istintiva per gli umiliati e offesi (…), la fobia nei confronti dell’ipocrisia borghese, della repressione sessuale, dell’avidità capitalistica”) Rai Movie dedica quest’estate un omaggio articolato in ben dieci film, collocati nella fascia mattutina ma anticipati stasera alle 23.35 da un fuori programma di prestigio come L’educazione fisica delle fanciulle (2005), adattamento da Wedekind che avrebbe dovuto essere il suo ultimo film come regista e fu invece diretto dall’inglese John Irvin.

    Leggi tutto…

  • squidsub-1-2-2Domenica 19 luglio alle 15.40
    20.000 leghe sotto i mari (20,000 Leagues Under the Sea) di Richard Fleischer (Usa, 1954)
    con James Mason, Kirk Douglas, Paul Lukas, Peter Lorre

     

    Tratto dall’omonimo romanzo del 1870 di Jules Verne, 20.000 leghe sotto i mari, diretto da Richard Fleischer nel 1954, fu uno dei film di maggior successo della Disney che all’epoca incassò otto milioni di dollari al box office nordamericano, primo film della nota casa di produzione girato in Cinemascope e primo prodotto distribuito dall’allora appena nata Buena Vista Pictures Distribution Company.

    Leggi tutto…

  • la-morte-va-a-braccetto-con-le-verginiTre giovedì all’insegna dell’horror targato Hammer, mitica casa di produzione britannica che ha sdoganato il genere in tutto il mondo grazie anche a Christopher Lee e Peter Cushing, attori protagonisti di pellicole di grande successo come La maschera di Frankenstein, Dracula il vampiro e La mummia. Rai Movie presenta tre horror gotici, due dei quali in prima visione televisiva, il cui marchio di fabbrica della Hammer è evidente, pur trattandosi di produzioni anni ’70, periodo in cui la casa stava tentando una contaminazione di generi per soddisfare un pubblico sempre più esigente.

     
    La regina dei vampiriSi parte giovedì 16 luglio alle ore 00.55, con La morte va a braccetto con le vergini di Peter Sasdy con Ingrid Pitt, iconica vampira per tutti i fan del genere, che interpreta il ruolo ispirato al personaggio storico di Erzsébet Báthory, contessa di mezza età disposta a tutto pur di non invecchiare…


    Le figlie di Dracula

     

    Giovedì 23, in prima visione Tv sempre in terza serata, Le figlie di Dracula di John Hough, ultimo film di una trilogia ispirata a Carmilla di Sheridan Le Fanu, con Peter Cushing e le gemelle Collinson, Mary e Madeleine, entrate nell’immaginario erotico a causa di un servizio fotografico apparso sulla rivista Playboy ma anche per la loro prova ‘recitativa’ in Diario intimo di un garzone di macelleriaChiude la terna un’altra prima visione televisiva, giovedì 30 luglio: La regina dei vampiri di Robert Young in cui un circo di vampiri si ferma in villaggio per vendicare la morte di un conte vampiro ucciso quindici anni prima. (raffaellavicario)

  • Hostaria!Prima serata per I nuovi mostri, dodici episodi satirici sulla contemporaneità italiana ispirati al classico film di Dino Risi I mostri del 1963, che questa sera Rai Movie presenta in una nuova copia in 16:9 e con l’aggiunta di tre episodi. Per molti anni, infatti, le copie televisive presentavano soltanto nove dei quattordici capitoli originali, nella fattispecie: “L’uccellino della Val Padana”, “Con i saluti degli amici”, “Tantum ergo”, “Autostop”, “First Aid (Pronto soccorso)”, “Come una regina”, “Hostaria!”, “Senza parole” ed “Elogio funebre”. La versione in onda questa sera alle 21.15 vede reintegrati “Mammina e mammone”, “Cittadino esemplare” e “Pornodiva”, mentre continuano a mancare all’appello “Sequestro di persona cara” e “Il sospetto”.

     

    OrnellaMuti3Nel cast va segnalata la presenza di Ornella Muti, Gianfranco Barra, Eros Pagni, Luigi Diberti, Nerina Montagnani e Yorgo Voyagis. Scritto da Age, Scarpelli, Bernardino Zapponi e Ruggero Maccari. Alla regia Mario Monicelli, Dino Risi ed Ettore ScolaUna candidatura agli Oscar 1979: miglior film in lingua straniera (Italia).

Calendario

luglio: 2015
L M M G V S D
« giu   ago »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Search

Film e Programmi in onda

Tutti i programmi di Rai Movie