Rai Movie

  • Dietro i candelabri__

     

     

    Dietro i candelabri  (Behind the Candelabra)
    di Steven Soderbergh    (USA, 2013)
    con Michael Douglas, Matt Damon, Dan Aykroyd   

     

     

    Il giovane Scott Thorson conosce l’eccentrico pianista e star della televisione americana Liberace, con cui inizia una relazione lunga sei anni. Personaggio decisamente sopra le righe, kitsch ed esagerato, non solo sul palco ma anche nello stile di vita, Liberace fu un musicista virtuoso e famosissimo negli Stati Uniti fin dagli anni cinquanta, ma il racconto non si concentra sul periodo in cui fu all’apice del successo e ricostruisce invece gli ultimi dieci anni della sua vita, fino alla morte nel 1987.

    Rifiutato da tutte le case di produzione hollywoodiane perché considerato “troppo gay”,  il film Dietro i Candelabri vede la luce grazie alla HBO in qualità di prodotto televisivo. Un Film Tv solo di nome, però, perché sia la produzione che il cast sono decisamente di livello cinematografico: dalla regia affidata al talentuoso Steven Soderbergh di Ocean’s Eleven e Traffic, fino alle star Michael Douglas e Matt Damon nei panni dei protagonisti. Tratto dall’omonima autobiografia di Scott Thorson, il film segue il suo punto di vista per portare lo spettatore dietro le quinte degli show televisivi del musicista: dietro le scenografie e gli abiti sfarzosi, dietro, appunto, i candelabri  che Liberace era solito usare come elementi di scena. Ciò che emerge è un mondo sordido in cui il denaro è la misura di tutto, così come superficialità e apparenza sono le uniche cose che contano davvero. Emblematica la scena in cui Liberace sottopone il suo amante a un intervento di chirurgia plastica perché il suo viso sia modellato a propria immagine. In bilico tra dramma e commedia, il film segue la parabola dell’intrattenitore americano, portato sullo schermo da uno strepitoso Michael Douglas, che non scade mai nella caricatura o nell’imitazione, ma riesce a restituire un personaggio estremamente umano, con tutte le sue contraddizioni; mentre Matt Damon accetta coraggiosamente di vestire i panni di un personaggio che ha almeno vent’anni meno di lui. Plauso anche, e soprattutto, al regista Steven Soderbergh che, evitando i rischi di scadere nel luogo comune, porta sullo schermo una storia d’amore mai dichiarata, così come mai dichiarata fu l’omosessualità di Liberace il quale rifiutò sempre di fare coming out al punto da denunciare il Daily Mirror per aver insinuato che fosse gay. Menzione d’onore per i reparti tecnici, capaci di ricostruire in maniera fedele le location esagerate in cui si muove Liberace e i suoi abiti ancora più eccentrici, che ne fanno un precursore del fenomeno Drag Queen.

    In concorso al Festival di Cannes 2013. Vincitore del Golden Globe 2014 per la Migliore Miniserie Televisiva o Film per la Tv e per il Miglior Attore in una Miniserie Televisiva o Film per la Tv a Michael Douglas. Nomination ai Golden Globes 2014 per il Miglior Attore in una Miniserie Televisiva o Film per la Tv a Matt Damon e per il Miglior Attore non Protagonista in una Miniserie Televisiva o Film per la Tv a Rob Lowe. Vincitore di 11 Emmy Awards 2013 tra cui Miglior Miniserie o Film Tv, Miglior Regia in una Miniserie o Film Tv e Miglior Attore Protagonista in una Miniserie o Film Tv.

Calendario

aprile: 2017
L M M G V S D
« mar    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

Search

Film e Programmi in onda

Tutti i programmi di Rai Movie