Rai Movie

  • La luce sugli oceani

     

    Se dovessi scegliere un regista con cui lavorare sarebbe sicuramente Gabriele Muccino: è una persona estremamente sensibile. Ci stiamo conoscendo, siamo già fidanzati, nel senso poetico del termine. Gigi D’Alessio si racconta a Movie Mag, tra musica, vita e cinema. Il cantante partenopeo è il protagonista del faccia a faccia con Federico Pontiggia, al centro della prossima puntata di Movie Mag, l’approfondimento cinematografico targato Rai Movie in onda mercoledì 8 marzo alle 23.40 e in replica, sempre mercoledì, nella notte di Rai1.

     

    Francesca Reggiani questa settimana veste i panni di Sabrina Ferilli, attrice e insolita opinionista ai microfoni di Movie Mag.

     

    Il magazine di Rai Movie dedica ampio spazio al film La luce sugli oceani, film drammatico diretto da Derek Cianfrance e interpretato da Michael Fassbender e Alicia Vikander. I protagonisti del film e il regista raccontano cosa si prova a raccontare una storia piena di dubbi e conflitti, come quella di due genitori “per caso” che si trovano davanti ad una scelta difficile.

     

    Luca Marinelli e Isabella Ragonese sono i protagonisti de Il Padre d’Italia, film on the road di Fabio Mollo che incrocia i destini di un omosessuale introverso e un’esuberante cantante. La gravidanza di quest’ultima mette in campo temi importanti come la genitorialità e l’aspirazione alla maturità, temi attorno al quale ruota l’intervista di Movie Mag al regista e ai protagonisti del film.

     

    Movie Mag fa anche incursione sul set di Gomorroide, commedia che irride la Camorra e le sue declinazioni mediatiche (cinematografiche e televisive) interpretata da “I Ditelo Voi”, trio comico della trasmissione Made in Sud.

     

    In chiusura di puntata la consueta Top3 cinematografica: questa settimana Elio Germano e Fabio De Luigi rivelano a Movie Mag i loro tre film preferiti di sempre.

     

  • Donne Waiting to exhale_ art

     

    Sebbene Rai Movie rivolga da sempre gran parte della programmazione a un pubblico femminile, il palinsesto di quest’anno, nella giornata internazionale della donna, esplora e riscopre la produzione cinematografica nazionale e internazionale per proporre i ritratti che il cinema ne ha fatto. Non solo le donne dal punto di vista degli uomini, ma anche le storie narrate da scrittrici, sceneggiatrici e registe.

     

    Tra i titoli di quest’anno segnaliamo per cominciare Donne – Waiting to Exhale di Forest Whitaker  con un cast interamente afro americano che ha tra le protagoniste Angela Bassett e Whitney Houston. Nel film, che si svolge nell’arco di un anno da un capodanno all’altro, quattro amiche di ceto borghese si confidano, confrontando i propri sentimenti, le esperienze e i rapporti con i rispettivi partner, anticipando di quattro anni la fortunata serie Tv Sex and the City.
    Adorabili amiche sono anche Jane Birkin, Caroline Cellier e Catherine Jacob nel film di Benoît Pétré, in cui l’occasione per fare un bilancio della propria vita arriva sotto forma d’invito al matrimonio di una ex fiamma. Le tre partiranno per un viaggio ricco d’imprevisti e sorprese.
    Amanti e madri sono invece Naomi Watts e Robin Wright, in una complicata storia di rapporti madre-figlio in Two Mothers di Anne Fontaine, mentre morbosa, ai limiti della psicopatologia, è la relazione che Judi Dench instaura con l’ignara Cate Blanchett in Diario di uno scandalo. Il film di Richard Eyre si è aggiudicato due vittorie ai British Independent Film Awards 2007: miglior sceneggiatura e migliore attrice (Judi Dench).

     

    Donne forti e volitive sono le protagoniste di: Carissima me (Sophie Marceau); Il segno di Venere, con la strepitosa coppia formata da Franca Valeri e Sophia Loren; Venere in pelliccia (Emanuele Seigner); Million Dollar Baby con Hilary Swank nella coraggiosa e drammatica storia di una donna pugile diretta da Clint Eastwood che, nel 2005, si è aggiudicato quattro Oscar (miglior film, miglior regia, miglior attrice protagonista a Hilary Swank e miglior attore non protagonista a Morgan Freeman); Solo per i tuoi occhi, con la Bond Girl Carole Bouquet audace e senza paura. Donne ambigue e misteriose nel classico Rebecca, la prima moglie di Alfred Hitchcock (Joan Fontaine e la perfida governante interpretata da Judith Anderson) e nell’intenso Io sono l’altra di Margarethe von Trotta con Katja Riemann.

     


    Giovane e piena di speranze è invece Magdalena (Emily Rios) in attesa della sua Quinceañera, sorta di debutto in società per le ragazze di origini latino-americane, in  Non è peccato di Richard Glatzer e Wash Westmoreland. Il ritratto moderno e credibile di una comunità messicana a Los Angeles, raccontato attraverso gli occhi di una quindicenne.  La programmazione si chiude con il cortometraggio Voce umana  di Edoardo Ponti che dirige la madre Sophia Loren in una nuova versione dell’opera di Cocteau. Basato su un testo di Erri De Luca e recitato in dialetto napoletano, è l’intenso monologo di una donna non più giovane al telefono con l’uomo che ama. La programmazione dell’8 marzo si chiude con E’ stata lei, cortometraggio di Francesca Archibugi che affronta il problema della violenza sulle donne con Claudio Santamaria nei panni del protagonista.

    Leggi tutto…

Calendario

maggio: 2017
L M M G V S D
« apr    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

Search

Film e Programmi in onda

Tutti i programmi di Rai Movie