Rai Movie

  • how_01Dal 30 novembre alle 21.15, ogni lunedì, la serie Hell on Wheels torna in prima serata con la quarta stagione inedita. Creata da Tony e Joe Gayton, la serie segue l’avventurosa costruzione della ferrovia attraverso il continente americano, raccontando con toni realistici e spesso assai crudi la comunità itinerante di avventurieri, operai, capomastri, prostitute e sognatori che viveva, sognava e moriva seguendo l’eterno cantiere lanciato verso l’ovest.
    Inaugurato nel settembre del 2011, e mantenuto con successo sempre crescente fino al 2014, l’appuntamento con il western della prima serata del lunedì è diventato un vero caposaldo della programmazione del canale e alterna il meglio del cinema western classico con le serie TV che costituiscono la più recente evoluzione di un genere antico quanto il cinema stesso.

     

     

     

    how_02Un anno dopo aver decretato il successo delle prime tre stagioni, trasmesse da Rai Movie in prima italiana assoluta, gli appassionati di Hell on Wheels potranno finalmente seguire le nuove avventure dell’eroico Cullen Bohannon, dello spietato affarista “Doc” Durant, dell’ex schiavo Elam Ferguson, del folle “svedese” e dei nuovi personaggi che si sono aggiunti e si aggiungeranno nel corso della nuova stagione. Appositamente doppiata in italiano, Hell on Wheels Stagione 4 andrà in onda in prima serata ogni lunedì a partire dal 30 novembre e, in replica, il sabato successivo in seconda serata.

     

     

     

    how_03Tra gli interpreti della serie, alcuni volti noti e della cinematografia e della serialità americana: Colm Meaney (L’ultimo dei mohicani, Dick Tracy, Gente di Dublino, Star Trek – The Next Generation, Star Trek – The Deep Space Nine), Anson Mount (Crossroads, In Her Shoes, Code Name: Geronimo, Squadra emergenza ), Dominique McElligott (Moon), Common (American Gangster, Terminator Salvation, L’incredibile vita di Timothy Green).

     

    E per chi non avesse voglia di aspettare o avesse semplicemente il piacere di recuperare le passate stagioni della serie, dal 6 settembre fino al 29 novembre, ogni domenica in seconda serata, andranno in onda le prime tre stagioni che si concluderanno la sera precedente la trasmissione della prima inedita puntata della quarta stagione.

  • thenewsroom_art01Da domenica 22 febbraio, arrivano su Rai Movie le prime due stagioni di The Newsroom, celebre serie televisiva HBO scritta dallo sceneggiatore Aaron Sorkin (Oscar 2011 per The Social Network), che ha avuto un grande impatto mediatico grazie anche alla connessione tra le vicende della fiction e gli avvenimenti reali. Incentrata sul mondo dell’informazione, la serie racconta la vita professionale, umana e politica della redazione di un network televisivo statunitense, l’Atlantic Cable News (ACN).

     

     

     

     

     

     

    thenewsroom_art00

    Figura di rilievo, intorno alla quale la storia si muove, è il popolare anchorman Will McAvoy, interpretato da Jeff Daniels, volto dell’edizione serale del notiziario News Night. Al suo fianco: la produttrice Mackenzie McHale (Emily Mortimer), ex fidanzata di Will; Jim Harper (John Gallagher Jr.) braccio destro di Mackenzie; il presidente della divisione News Charlie Skinner (Sam Waterston); Maggie Jordan (Allison Pill), giovane produttrice associata di News Night; Sloan Sabbit (Olivia Munn), curatrice finanziaria del programma; Neal Sampat (Dev Patel) addetto all’area web e curatore del blog di Will; Don Keefer (Thomas Sadoski) ex produttore esecutivo del programma; Leona Lansing, interpretata da Jane Fonda, amministratrice delegata di Atlantis World Media, società madre di ACN.

     

     

    thenewsroom_art02Tra i fatti reali di cui la redazione di News Night si occupa ci sono il disastro ambientale del Golfo Persico, la tragedia nucleare del reattore di Fukushima, le rivolte in Nord Africa e l’elezione del presidente Barack Obama. Lo sceneggiatore Aaron Sorkin, dopo aver ideato le serie Sports Night e Studio 60 on the Sunset Strip, completa con The Newsroom un’ideale trilogia incentrata sul tema del ‘dietro le quinte’, passando dal backstage di una trasmissione sportiva a quello di un programma d’intrattenimento per arrivare alla Tv via cavo, la ACN appunto. Il carismatico conduttore McAvoy, personaggio per cui Sorkin ha dichiarato di essersi ispirato all’amico e conduttore tv Keith Olbermann nella cui redazione ha trascorso i momenti precedenti allo scoppio del disastro petrolifero del Golfo Persico, i dialoghi incalzanti e i temi trattati, fanno di The Newsroom una serie attuale e avvincente che nel 2013 è stata rinnovata per una terza stagione.

     

    La prima stagione dal 22 febbraio , la seconda stagione dal 29 marzo ogni domenica  alle 23.15

     

     

  • Dopo il successo DW_001_00di Hell On Wheels, serie inedita proposta in prima visione italiana da Rai Movie, il tradizionale appuntamento del canale con il Western ne vede in Deadwood una declinazione moderna e di culto assoluto. Creata dal geniale autore di “NYPD Blue” e “Murder One” David Milch, la saga si apre con un episodio pilota diretto da Walter Hill e incentrato sulla figura di Wild Bill per poi dipanarsi sulla falsariga del dramma corale, reminiscente di film epocali e saldamente strutturati come ad esempio I compari di Robert Altman. Il copione, genuinamente crepuscolare, ha per protagonista una comunità ove ogni elemento, anche quando apparentemente privo di importanza, possiede un proprio ruolo determinante, e si impone quale impietosa osservazione della società occidentale pre-industriale, vero organismo vivente in cui le azioni dei più grandi hanno ricadute sui più piccoli e viceversa. In Italia delle tre stagioni di Deadwood erano giunte solo le prime due: Rai Movie è oggi particolarmente orgogliosa di poter regalare al suo pubblico l’esperienza completa, offrendo agli amanti del genere un titolo fondamentale nell’affermazione del marchio HBO, avanguardia della produzione televisiva statunitense di qualità. A partire dal 16 febbraio, ogni lunedì in prima serata, vanno in onda 2 episodi della serie: la 1a stagione fino al 23 marzo, la 2a stagione dal 30 marzo al 4 maggio e, infine, la 3a inedita stagione dall’11 maggio al 15 giugno.

     

     

     

    DW_001_01Lunedì 16 alle 21.15 

    Deadwood – Stagione 1 / Episodio 1: Una città senza legge (Deadwood)

    di Walter Hill (USA, 2004)

    con Timothy Olyphant, Ian McShane, Molly Parker

    Deadwood – Stagione 1 / Episodio 2: Acque profonde (Deep Water)

    di Davis Guggenheim (USA, 2004)

    con Timothy Olyphant, Ian McShane, Molly Parker

     

    South Dakota, 1870. Nota nei libri di storia per essere stata il teatro della morte violenta di Wild Bill Hicock, la cittadina di Deadwood è un microcosmo di corruzione, brutalità e cupidigia tenuto in piedi grazie al perverso equilibrio di forze quasi tutte negative e al di là della legge e della civiltà. In questo luogo di frontiera si intersecano le vicende di tre personaggi in conflitto: il rigido sceriffo Seth Bullock, lo spietato proprietario di saloon Al Swearengen e il suo sadico rivale Cy Tolliver.  Nel cast, oltre alla presenza centrale di Timothy OliphantIan McShane e Powers Boothe, si segnalano Keith CarradineBrad DourifMolly ParkerGarrett Dillahunt e Jim Beaver.

     

    Undici candidature e due vittorie agli Emmy Awards 2004: migliore regia in una serie tv drammatica (Walter Hill), miglior montaggio sonoro in una serie tv (Larry Mann, Stephen Hunter Flick, Mark Larry, Benjamin L. Cook, Takako Ishikawa, Samuel C. Crutcher, Devin Joseph, Kevin Wahrman, Carmine Rubino, Micha Liberman, Amy Kane, Anita Cannella). Undici candidature e cinque vittore agli Emmy Awards 2005: migliore scenografia in una serie tv (Maria Caso, James J. Murakami, David Potts, Ernie Bishop), migliore fotografia in una serie tv (James Glennon), migliori costumi in una serie tv (Janie Bryant, Le Dawson); migliori acconciature in una serie tv (Carol Pershing, Terry Baliel, Kimberley Spiteri), miglior makeup in una serie tv (John Rizzo, Adam Brandy, Ron Snyder, Deborah McNulty). Sei candidature e una vittoria agli Emmy Awards 2007: miglior makeup in una serie tv (John Rizzo, Ron Snyder, Bob Scribner, James R. Scribner). Due candidature e una vittoria ai Golden Globe 2005: miglior attore in una serie tv (Ian McShane). Una vittoria agli American Film Institute Awards 2005: programma tv dell’anno. Una vittoria agli American Film Institute Awards 2006: programma tv dell’anno. Una vittoria ai Directors Guild of America Awards 2005: migliore regia in una serie tv serale (Walter Hill, Gregg Fienberg, James Alan Hensz, Kenneth Roth, Kevin Turley). Tre candidature e una vittoria ai Television Critics Association Awards 2004: miglior attore drammatico (Ian McShane).

  • Boardwalk_Enmpire_4_00Da domenica 12 ottobre torna su Rai Movie la serie televisiva Boardwalk Empire – L’impero del crimine, ideata da Terence Winter – vincitore di quattro Emmy come sceneggiatore e produttore de I Soprano – e coprodotta dal maestro del genere Martin Scorsese, vincitore dell’Emmy Award 2011 per la regia dell’episodio pilota. Trasmessa negli Stati Uniti da HBO, Boardwalk Empire ha conquistato il Golden Globe 2011 come miglior serie drammatica. L’accurata ricostruzione d’epoca e un’inconfondibile cifra estetica, di qualita’ cinematografica piu’ che televisiva, hanno fatto guadagnare alla serie altri dieci premi Emmy: scenografia, fotografia, casting, trucco, effetti speciali visivi, montaggio audio e video, senza dimenticare la statuetta per la regia attribuita a Tim Van Patten – altro reduce d’eccezione de I Soprano – nello straordinario gran finale della seconda stagione. Quella in onda e’ la quarta stagione e sara’ trasmessa in anteprima free.

     

    Boardwalk_Enmpire_4_01Ambientata nella Atlantic City dei primi anni venti, Boardwalk Empire e’ una saga criminale che recupera e rivisita miti, personaggi e ambientazioni del classico cinema gangsteristico hollywoodiano.
    Al centro della scena c’e’ il potente uomo politico Enoch “Nucky” Thompson (un grande Steve Buscemi, Golden Globe 2011 come miglior protagonista drammatico), vero e proprio responsabile occulto di tutti gli affari illeciti della citta’, all’epoca capitale americana del gioco d’azzardo. Con l’inizio del proibizionismo, Thompson aggiunge ai suoi interessi il contrabbando di alcolici, chiamando al proprio fianco un giovane e ambizioso reduce di guerra, Jimmy Darmody (Michael Pitt). Il rapporto tra i due personaggi e’ uno dei principali motori narrativi della serie: cresciuto all’ombra di Nucky, Darmody ne sfidera’ infatti l’autorita’ nel corso della seconda stagione, alleandosi con il padre illegittimo, il vecchio ‘Commodoro’ (Dabney Coleman), ex tesoriere della contea.
    Liberamente ispirata alla vita del politico Enoch Johnson, la serie ha tra i suoi protagonisti numerosi personaggi storici, da un giovane Al Capone interpretato dal “bullo” britannico Stephen Graham al ventinovesimo presidente degli Stati Uniti Warren Harding, passando per Lucky Luciano, a cui da’ il volto l’altro italoamericano Vincent Piazza. Tra cronaca e finzione e’ il personaggio di Eli Thompson, fratello del protagonista, il cui ruolo e’ stato affidato a Shea Whigham; fittizio, ma ispirato alla realta’ della comunita’ afroamericana di Atlantic City e’ invece Albert Chalky White, interpretato da Michael K. Williams di The Wire. La vicenda criminale s’intreccia, d’altra parte, a una ricca trama melò, alimentata da una notevole schiera di personaggi femminili, capitanata da Kelly Macdonald e Gretchen Mol.

Calendario

giugno: 2017
L M M G V S D
« apr    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

Search

Film e Programmi in onda

Tutti i programmi di Rai Movie