Rai Movie

  • Con l’inizio della nuova stagione ritorna su Rai Movie l’epica della frontiera e i volti che hanno fatto la storia del western; personaggi come John Wayne e Burt Lancaster, due attori simbolo del genere, protagonisti di sei serate del ciclo western del lunedì a partire dal 12 settembre.

     

     

    blog.alamo_johnwayneSi comincia con La battaglia di Alamo, diretto e interpretato da John Wayne. Il film ottenne ben sette nomination agli Oscar del 1961, tra cui quella per il miglior film, portandosi a casa una statuetta.

    Soldati a cavallo, invece, può vantare dietro la macchina da presa il maestro John Ford e, tra gli interpreti, John Wayne e William Holden. Ispirato ad una vicenda realmente accaduta, il film vede Wayne a capo di un drappello di unionisti incaricati di una pericolosa missione dietro le linee nemiche. Curiosamente, la pellicola è l’unica in tutta la filmografia di Ford ambientata durante la guerra civile americana.

     

     

     

    Mentre John Wayne partecipava agli Oscar 1961 con il film su Alamo, la statuetta per il miglior attore andava a Burt Lancaster per Il figlio di Giuda.

     

    blog.veracruz_lancaster

    La locandina di Vera Cruz

    Proprio all’attore newyorkese Rai Movie dedica una rassegna di quattro film che ripercorrono in ordine cronologico i primi passi di Lancaster nel “selvaggio ovest”, dopo il suo esordio nel genere avvenuto nel 1950 con La valle della vendetta. Tra questi i primi due western diretti da Robert Aldrich: L’ultimo apache e, soprattutto, Vera Cruz, in cui Lancaster e Gary Cooper sono due antieroi decisi a far fortuna durante la guerra civile messicana del 1866, in un film che per certi versi anticipa le atmosfere degli “Spaghetti Western”. Oltre ai due protagonisti, il cast comprende anche Ernest Borgnine e Charles Bronson, ancora giovanissimi.

    blog.inesorabili_lancaster

    Gli inesorabili

     

     

     

     

    Il ciclo prosegue con l’esordio alla regia dell’attore americano con Il kentuckiano (in concorso al Festival di Venezia del 1955), da segnalare per un memorabile scontro tra il protagonista ed un’antagonista armato di frusta, interpretato da Walter Matthau al suo debutto cinematografico; per poi concludersi con Gli inesorabili, film dall’afflato antirazzista, in cui Audrey Hepburn scopre di essere un’indiana, rapita alla tribù in cui è nata dalla comunità che considera la propria famiglia: bisogna restituirla alla sua vera famiglia o far sì che rimanga tra i bianchi? Il dilemma deteriora i rapporti con i nativi, fino ad arrivare allo sconto armato.

     

     

    12 settembre ore 21.15

    La battaglia di Alamo (The Alamo)

    Di John Wayne (USA, 1960)

    Con John Wayne, Richard Widmark, Laurence Harvey

    Texas, 1836: guidati dal mitico Davy Crockett, un pugno di uomini tiene testa all’esercito messicano difendendo la missione di Alamo.

    Vincitore dell’Oscar 1961 per il miglior sonoro. Nominato all’Oscar 1961 come miglior film.

     

    19 settembre ore 21.15

    Soldati a cavallo (The Horse Soldiers)

    Di John Ford (USA, 1959)

    Con John Wayne, William Holden, Constance Towers

    Durante la guerra di secessione, un ufficiale unionista viene incaricato di distruggere un importante centro di approvvigionamento posto in territorio nemico.

     

     

    26 settembre ore 21.15

    L’ultimo apache (Apache)

    Di Robert Aldrich (USA, 1954)

    Con Burt Lancaster, Jean Peters, John McIntire, Charles Bronson

    Il guerriero Apache Massai fugge dalla riserva in cui è rinchiuso per ritrovare la donna che ama e riconquistare la sua terra.

     

    3 ottobre ore 21.15

    Vera Cruz (Id.)

    Di Robert Aldrich (USA, 1954)

    Con Gary Cooper, Burt Lancaster, Denise Darcel, Charles Bronson, Ernest Borgnine

    Durante la guerra civile messicana del 1866, un avventuriero ed un bandito accettano di scortare la contessa Marie Duvarre al porto di Vera Cruz. Ancora non sanno che la donna nasconde un tesoro…

     

    10 ottobre ore 21.15

     Il kentuckiano (The Kentuckian)

    Di Burt Lancaster (USA, 1955)

    Con Burt Lancaster, Dianne Foster, Walter Matthau

    Un uomo decide di trasferirsi con il figlio dal Kentucky al selvaggio Texas, ma qualcuno è deciso a mettergli i bastoni tra le ruote.

    In concorso al Festival di Venezia del 1955.

     

    17 ottobre ore 21.15

    Gli inesorabili (The Unforgiven)

    Di John Huston (USA, 1960)

    Con Burt Lancaster, Audrey Hepburn, Audie Murphy

    La vita della famiglia Zachary viene sconvolta quando si scopre che la figlia da loro adottata è stata, in realtà, rapita ad una vicina tribù indiana.

  • Fort-Apache_b

     

    Tre prime serate con John Ford, all’interno del ciclo western, dall’8 agosto per omaggiare il regista per antonomasia del “cinema della frontiera”.

    Henry Fonda_ Fort ApacheIl primo appuntamento è lunedì 8 agosto con Henry Fonda, John Wayne e Shirley Temple ne Il massacro di Fort Apache, storia di un ufficiale disposto a tutto pur di conquistare l’onore sul campo di battaglia; mentre lunedì 15 è la volta de La carovana dei mormoni che si ispira alle avventurose vicende dei coloni diretti verso le terre dell’ovest, alle prese con banditi, nativi e territori inospitali.

    Il 22 agosto si conclude la rassegna con I cavalieri del Nord Ovest dove John Wayne interpreta un ufficiale di cavalleria a pochi mesi dalla pensione, cui viene ordinato di scortare in un luogo sicuro la moglie del comandante di guarnigione e sua nipote, mentre all’orizzonte si prospetta la minaccia di un imponente attacco indiano.

     

     

    CICLO ‘WESTERN’ DI RAI MOVIE, 3 SERATE JOHN FORD – dall’8 al 22 agosto in prima serata

    8 agosto ore 21.15Il massacro di Fort Apache (Usa, 1948)

    15 agosto ore 21.15La carovana dei mormoni (Usa, 1950)

    22 agosto ore 21.15 I cavalieri del Nord Ovest (Usa, 1949)

  • EL-MAGNIFICOPrima e seconda serata all’insegna del western lunedì 6 giugno con Terence Hill protagonista assoluto dei film …E poi lo chiamarono il magnifico e Preparati la bara!.

     

    Alle 21:15  in E poi lo chiamarono il magnifico, Terence Hill interpreta Sir Thomas Moore, spedito nel West per prendere possesso dell’eredità paterna. Nobile e amante della poesia, ai cavalli preferisce la bicicletta, ma dovrà fare i conti con la natura selvaggia del luogo. Lo aiuterà l’amore per Candida (Yanti Somer). Il film è diretto da E.B. Clucher, al secolo Enzo Barboni, già regista dei due Trinità.

     

    Alle 23:30 Preparati la bara!, dove il giovanissimo Terence Hill veste  i panni del pistolero Django. Un  spaghetti western classico diretto da Ferdinando Baldi, con Horst Frank (David Barry) e George Eastman (Lucas). Deciso a diventare ad ogni costo governatore, lo spietato David Berry chiede aiuto al vecchio amico Django, che però si rifiuta di collaborare. Django sta scortando un carico d’oro, quando un gruppo di banditi (inviati da David) li assale uccidendo tutta la scorta e anche la moglie di Django, che viaggiava al seguito. L’unico superstite è proprio Django, che cercherà vendetta.

  • EnnioMorricone_SoundtrackNon è il primo Oscar che l’Academy tributa a Ennio Morricone, è cosa nota infatti che nel 2007 gli venne attribuito l’Oscar onorario alla carriera dopo ben cinque nomination, eppure è come se si trattasse della prima statuetta. Non fosse altro per il fatto che il premio viene attribuito a una specifica colonna sonora, quella del film di Tarantino, The Hateful Eight,che tanto ha insistito per averlo tra i suoi collaboratori nell’ottavo film della sua carriera, ma anche perché il lavoro del Maestro è parte integrante della cinematografia internazionale degli ultimi cinquanta anni.

     

    Se la prima nomination per un Premio Oscar è del 1979 per la colonna sonora de I giorni del cielo (Terrence Malick) il primo Nastro d’Argento è del 1965 per il film Per un pugno di dollari di Sergio Leone, al quale seguirono quello del 1970 per Metti una sera a cena di Patroni Griffi e quello del 1971 per Sacco e Vanzetti di Giuliano Montaldo. Nel 1986 un’altra candidatura agli Oscar per Mission (Roland Joffé), premiato con il BAFTA e il Golden Globe. Seguirono le candidature per Gli intoccabili (Brian De Palma) nel 1987 , che vinse il Nastro d’argento, il BAFTA, il Golden Globe e il Grammy Award, per Bugsy (Barry Levinson) nel 1992 e nel 2001 per Malèna (Giuseppe Tornatore).

    Leggi tutto…

Calendario

giugno: 2017
L M M G V S D
« apr    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

Search

Film e Programmi in onda

Tutti i programmi di Rai Movie