Rai Movie

  • Il-giovane-favoloso

    Il cinema è preparazione e fatalità. Puoi preparare una scena fin nei minimi dettagli, ma poi arriva il giorno in cui la giri e lì subentra la vita con le sue variabili: in quel momento, il cinema diventa fatale . Mario Martone – regista de Il giovane Favoloso, in prima Tv Rai sul nostro canale il prossimo 16 aprile – è il protagonista del faccia a faccia con Federico Pontiggia. L’approfondimento cinematografico targato Rai Movie è in onda mercoledì 12 aprile alle 23.35 e in replica, sempre mercoledì, nella notte di Rai1.

     

    Il film più atteso della settimana è senza dubbio Fast and Furious 8, nuovo capitolo della nota saga automobilistica, che ha già registrato il record per il trailer più visto subito dopo la sua pubblicazione (139 milioni di visualizzazioni in 24 ore). A Movie Mag l’intervista il regista F. Gary Gray e il ricchissimo cast, che vede tra gli interpreti Vin Diesel, Dwayne Johnson, Michelle Rodriguez e Charlize Theron.

     

    Dal 5 al 9 aprile il meglio del cinema francese ha avuto una vetrina speciale a Roma con il festival Rendez-Vous. Il magazine di Rai Movie racconta la rassegna che, da ormai 7 anni, anima la Capitale con proiezioni, incontri e quanto di meglio il cinema francese ha da offrire. Un’edizione speciale, quella di quest’anno, che ha prestato grande attenzione al mondo femminile, a conferma di un trend che in Francia è ormai pienamente avviato (negli ultimi 10 anni, il numero delle registe è aumentato del 71%). Tra gli ospiti di quest’anno Clotilde Coureau, Alba Rohrwacher, Louis Garrel e Olivier Assayas.

     

    Risate amare, questa settimana, con Francesca Reggiani che riflette sulla crisi del botteghino attraverso uno dei suoi personaggi comici più esilaranti: Fiorella F., bigliettaia di lungo corso.

     

    Pierfrancesco Favino e Kasia Smutniak sono i protagonisti di una commedia che ripropone, in versione italiana, il già visitato tema dello scambio di ruoli. In Moglie e marito, infatti, i due attori interpretano una coppia in piena crisi coniugale: un improvviso e surreale scambio di ruoli farà conoscere a ognuno la vita dell’altro, con tutte le conseguenze del caso. A Movie Mag l’intervista agli interpreti e al regista Simone Godano, che esordisce dietro la macchina da presa.

     

    Si chiude con la consueta Top3 cinematografica: per i 50 anni dalla scomparsa del Principe della risata il cantautore comico Toni Tammaro, interprete del film La Parrucchiera, rivela a Movie Mag i tre film di Totò che ha amato di più.

  • L'industriale_artQuesta sera alle 23.05venerdì 6 alle 23.10 vanno in onda, in prima visione Rai, L’industriale di Giuliano Montaldo e Gli equilibristi di Ivano De Matteo.

    Tema centrale di entrambi i film è la recessione economica del nostro paese, causa di stravolgimento affettivo nella vita dei protagonisti. Montaldo analizza la progressiva perdita dell’integrità morale di un imprenditore, incapace di garantire la sopravvivenza della propria azienda, mentre Di Matteo si concentra sulla precarietà in cui versa un impiegato medio borghese, impossibilitato a sopravvivere dopo la separazione dalla moglie.

     

    Gli_Equilibristi Entrambi i protagonisti, Pierfrancesco Favino ne L’industriale e Valerio Mastandrea ne Gli equilibristi, vivono il disagio di un’instabilità affettiva che mette a repentaglio la propria vita e quella di chi gli sta accanto. E se nel film di Montaldo, il punto di vista è quello di chi gestisce il potere finanziario, un industriale ormai sull’orlo del fallimento, vittima di una percezione delirante e persecutoria che lo induce a nutrire sospetti infondati sulla condotta della moglie, il protagonista de Gli equilibristi è una persona onesta che accetta le conseguenze e i sensi di colpa per un tradimento e si separa, cercando di non far mancare nulla alla moglie e ai due figli. Entrambi schiacciati dai debiti, l’imprenditore e l’impiegato perdono la capacità affettiva di rapportarsi con il resto della società, isolandosi in un mondo in cui vige una dialettica a senso unico con le proprie elucubrazioni mentali. E’ un’analisi lucida, sia che la si guardi dall’ottica privilegiata della classe dirigente sia che si assuma il punto di vista dell’uomo medio, che mette in evidenza come per tutti e due i registi non sia possibile circoscrivere la vita affettiva degli esseri umani isolandola dal contesto sociale in cui vivono.

     

    Martedì 3 alle 23.05   Italiana

    L’industriale

    di Giuliano Montaldo (Italia, 2011)

    con Pierfrancesco Favino, Carolina Crescentini, Francesco Scianna

    Torino, nuovo millennio. La crisi economica post 2008 ha colpito anche l’azienda di Nicola, ereditata dal padre e ora sull’orlo del fallimento. Sbarcare il lunario e garantire il posto ai propri dipendenti non sono però l’unico suo cruccio: il rapporto con la moglie si sta infatti logorando, e Nicola comincia a sospettare l’esistenza di un altro uomo nella vita della consorte… Dramma contemporaneo da uno dei grandi registi italiani di sempre, consegnato alla bravura degli interpreti e a un trattamento estetico radicale dominato dalle immagini di Arnaldo Catinari. PRIMA TV RAI. Una vittoria al Festival Internazionale del Film di Roma 2011: Premio L.A.R.A come miglior interprete italiano (Francesco Scianna). Una candidatura al David di Donatello 2012: migliore scenografo (Francesco Frigeri). Quattro candidature ai Nastri d’Argento 2012: miglior soggetto (Vera Pescarolo Montaldo, Giuliano Montaldo), miglior attrice protagonista (Carolina Crescentini), migliore fotografia (Arnaldo Catinari), migliore scenografia (Francesco Frigeri).

     

    Venerdì 6 alle 23.10   Art. 3 – Cinema Civile

    Gli equilibristi

    di Ivano De Matteo (Italia/Francia, 2012)

    con Valerio Mastandrea, Barbora Bobulova, Rosabell Laurenti Sellers

    Nella vita del quarantenne Giulio, dopo una crisi matrimoniale improvvisa, si apre l’abisso della precarietà. Terzo lungometraggio per Ivano De Matteo, presentato al Festival del Cinema di Venezia, tutto imperniato sulla recitazione interiorizzata di Valerio Mastandrea, contrappuntata dal lavoro di un cast felice in cui si segnalano Barbora Bobulova, Rosabell Laurenti Sellers, Rolando Ravello, Maurizio Casagrande. PRIMA TV RAI. Una vittoria alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia 2012: Premio Francesco Pasinetti per la miglior interpretazione (Valerio Mastandrea). Due candidature e una vittoria ai david di donatello 2013: miglior attore protagonista (Valerio Mastandrea). Una candidatura al Nastro d’Argento 2013: miglior attore protagonista (Valerio Mastandrea).

  • Sabato ad alto tasso di star quello di oggi a Venezia. A cominciare da Al Pacino, che è alla Mostra per due film, The Humbling (fuori concorso) e Manglehorn di David Gordon Green in concorso, per arrivare ai tanti registi di Words with Gods: Guillermo Arriaga, Hector Babenco, Álex De La Iglesia, Bahman Ghobadi, Amos Gitai, Mira Nair, Hideo Nakata e Warwick Thornton. Oggi è anche il giorno di un attore italiano, Pierfrancesco Favino, protagonista del film di Michele Alhaique Senza nessuna pietà, presentato nella sezione Orizzonti.

     

     

    Di seguito il programma di oggi sabato 30 agosto:

    Leggi tutto…

Calendario

settembre: 2017
L M M G V S D
« apr    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Search

Film e Programmi in onda

Tutti i programmi di Rai Movie