Rai Movie

  • RosiLeone d’oro per il Miglior Film
    Sacro Gra di Gianfranco Rosi

     

    Gran Premio della Giuria
    Stray Dogs di  Tsai Ming-Liang

     

    Leone d’argento per la Migliore Regia
    Alexandros Avranas – Miss Violence

     

    Premio Coppa Volti miglior interpretazione maschile
    Themis Panou nel film – Miss Violence
    ElenaCottaPremio Coppa Volti miglior interpretazione femminile
    Elena CottaVia Castellana Bandiera

     

     

     

    Premio “Marcello Mastroianni” giovane attore/attrice emergente
    Tye Sheridan  – Joe

     

     

     

    Premio Miglior Sceneggiatura
    Philomena di Stephen Frears

     

     

    Premio speciale della Giuria
    La Moglie del Poliziotto

     

     

    Sezione Orizzonti

     

    Premio Miglior Film
    Eastern Boys di Robin Campillo

     

     

    Premio Miglior Regia
    Still Life di Uberto Pasolini

     

     

    Premio speciale per i contenuti innovativi
    Mahi Va Gorbeh di Shahram Mokri

     

     

    Premio Miglior Cortometraggio
    FISH & CAT

     

     

    Leone del futuro – Premio Venezia Opera prima “Luigi De Laurentis”
    White Shadow di Noaz Deshe

  • leoneOre 12.30: Conferenza stampa del film

    AMAZONIA (Fuori Concorso – Proiezioni Speciali)

    Saranno presenti:

    Thierry Ragobert (regista), Luiz Bolognesi (sceneggiatore), Louis-Paul Desanges (sceneggiatore), Stéphane Millière (produttore), Fabiano Gullane (produttore)

    Moderatore: Alessandra De Luca

     

     

    Ore 13.00: Conferenza stampa di presentazione della GIURIA VENEZIA CLASSICI e annuncio dei premi “PREMIO VENEZIA CLASSICI PER IL MIGLIOR DOCUMENTARIO SUL CINEMA” e “PREMIO VENEZIA CLASSICI PER IL MIGLIOR FILM RESTAURATO

    Saranno presenti:

    Alberto Barbera, Stefano Francia di Celle (curatore, Venezia Classici) e

    la Giuria di Venezia Classici

     

     

    A seguire la cerimonia di premiazione (ore 19.00 circa)

    le conferenza stampa di

    Ore 20.00       GIURIA “ORIZZONTI”

    Ore 20.15       GIURIA “OPERA PRIMA”

    Ore 20.30       GIURIA “VENEZIA 70”

    Ore 20.45       I PREMIATI della 70. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica

  • SJ_RedCarpet_07Under the Skin di Jonathan Glazer (UK, 2013) – Prendi un’aliena, falla guidare. Il regista di Sexy Beast  trasforma il romanzo di Michel Faber in un viaggio messianico senza didascalie. Scarlett Johansson è il fulcro di uno dei film più coraggiosamente ellittici della Mostra.

     

    The Unknown Known di Errol Morris (USA, 2013) – Un’ora e tre quarti con Donald Rumsfeld. Dopo Robert McNamara in The Fog Of War  ecco un altro padrone della guerra di fronte all’Interrotron di Errol Morris. Da vedere in sala. Dedicato alla memoria di Roger Ebert.

     

    Une Promesse di Patrice Leconte (Francia/Belgio, 2013) – Dalla novella di Stefan Zweig la storia di un amore impossibile sbocciato all’alba della Prima Guerra Mondiale. Regista francese, testo austriaco e attori inglesi in un period piece ad alto contenuto romantico.

     

    Feng ai di Wang Bing (Cina, 2013) – Un documentarista emergente e molto amato porta sullo schermo le storie tragiche di alcuni detenuti rinchiusi in un ospedale psichiatrico cinese. Trionfo dei bisogni primari: comunicazione, affetto, calore umano.

     

    Jiaoyou – Cani randagi di Tsai Ming-Liang (Taiwan, 2013) – Il regista di Vive l’amour e Il fiume conduce i suoi personaggi senza meta nel centro di uno schermo immaginario, puro e assoluto. Una parabola sul fallimento e sulla ricostruzione, nella Taipei dei centri commerciali e degli uomini-cartello.

     

    Walesa – Man of Hope di Andrzej Wajda (Polonia, 2013) – Nascita e apice del leader di Solidarnosc, attraverso la ricostruzione di una intervista con Oriana Fallaci. Girato in Scope con camera a mano, montaggio serrato e una colonna sonora di new wave polacca. Andrzej Wajda ha 87 anni ma il suo cinema non li dimostra.

     

    Mahi va gorbeh (Fish & Cat) di Sharham Mokri (Iran, 2013) – Un piano sequenza in steady di 134 minuti per mettere in scena gli orrori dello spazio-tempo. Riflessione su struttura filmica, sogno e memoria realizzata con disarmante semplicità da un regista che ama Resnais e Robbe-Grillet.

     

    Le Terrazze di Merzak Allouache (Algeria, 2013) – Dietro a buoni propositi e preghiere la faccia sconcertante dell’Algeria contemporanea. Un film sulla violenza come gestione quotidiana della propria identità, da cui nemmeno le nuove generazioni sembrano potersi affrancare.

     

    #iosonocritico – Le vostre opinioni sui film visti alla Mostra in questi giorni, il contributo dei critici di Hollywood Party, la colonna sonora di Marco Guazzone & Stag le potete vedere e rivedere QUI

  • Se c’è una lezione che viene dai social media e che vale la pena di imparare  è l’utilizzo della sintesi. Esprimere le proprie opinioni, idee o emozioni senza utilizzare aggettivi ridondanti o giri di parole è di sicuro un ottimo allenamento per la mente:  insegna a scrivere ma soprattutto a pensare. Avete mai provato a condensare il giudizio di un film in una parola sola che non sia ‘brutto’ o ‘bello’? Difficile, ma non impossibile.

     

    Noi della redazione già dallo scorso anno abbiamo provato a raccontare i film della Mostra in un sms e, per la 70a edizione, abbiamo scelto l’hashtag (#) iosonocritico per farli raccontare anche a voi. Qui e su Twitter pubblicheremo  le nostre micro recensioni, le vostre invece le registreremo in un vlog semi-quotidiano che potrete vedere online. Naturalmente, aspettiamo anche i vostri tweet sui film della Mostra con #iosonocritico.

     

    Guarda il video #iosonocritico

    e scopri se sei già tra i nostri vlogger!

     

    I film visti dalla redazione:

    gravity_artGravity di Alfonso Cuaròn (USA, 2013) – Bullock e Clooney alla deriva nello spazio. Dal regista di Y Tu Mamá También: l’universale è il privato.

     

    Wolfskinder di Rick Ostermann (Germania, 2013) – Bambini-lupo nella Lituania del 1946: giochi proibiti di sopravvivenza per una generazione derubata della propria fanciullezza.

     

    Sorcerer di William Friedkin (USA, 1977) – Non un remake ma una nuova versione di Vite Vendute. Da un mago del grande cinema americano, oggi Leone d’Oro alla Carriera, il restauro di un sortilegio.

    Leggi tutto…

Calendario

giugno: 2017
L M M G V S D
« apr    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

Search

Film e Programmi in onda

Tutti i programmi di Rai Movie